Aggredisce ripetutamente la moglie incinta, la Polizia arresta un 31enne

28 Novembre 2019 Cronaca di Messina

Nella notte appena trascorsa, i poliziotti della Squadra Volanti della Questura di Messina sono intervenuti presso l’abitazione di una coppia di coniugi marocchini, a seguito della chiamata di un cittadino che riferiva che un uomo, suo vicino di casa, stava aggredendo la moglie. Una volta sul posto, gli agenti, non riuscendo ad entrare nell’appartamento, perché chiuso dall’interno, hanno notato da una finestra un uomo, sporco di sangue ed in evidente stato di agitazione, che alla loro vista inveiva dicendo di non trovare le chiavi per aprire.

Nel frattempo, sopraggiungevano i vigili del fuoco, i quali provvedevano ad aprire la porta d’ingresso, e il 118 per i necessari soccorsi alla vittima. Una volta all’interno, gli operatori hanno constatato la scarsissima situazione igienico-sanitaria in cui versava l’appartamento. Cattivo odore e sporcizia ovunque, diverse suppellettili distrutte, nonché vetri e piatti in frantumi. 

Subito i sanitari hanno soccorso la donna in stato di gravidanza e hanno medicato l’uomo, che era ferito ad una mano. Quest’ultimo, per sottrarsi all’identificazione, dopo essere stato curato, lungi dal mantenere un contegno e un atteggiamento collaborativo, ha posto in essere una condotta di resistenza attiva e di marcata aggressività nei confronti degli agenti, che a fatica sono riusciti a bloccarlo ed immobilizzarlo. 

Dagli accertamenti effettuati, effettuati dai poliziotti, coordinati dalla Procura della Repubblica, è emerso che in passato le Volanti erano già intervenute per situazioni analoghe. L’aggressore, infatti, spesso alcolizzato, si era mostrato violento con la moglie.

Alla luce di quanto sopra l’uomo, che a suo carico annovera numerosi pregiudizi di Polizia, è stato arrestato, e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria condotto in carcere. 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione