Incidente per un operaio dell’Atm di Messina, ferito durante la riparazione di un mezzo

30 Novembre 2019 Senza categoria

Incidente sul lavoro fortunatamente senza gravi conseguenze, stamani, all’Atm di Messina. Intorno alle 9, un operaio manutentore si è ferito mentre era intento a riparare un autobus nell’officina di via La Farina.

Secondo una prima ricostruzione, il meccanismo automatico che avrebbe dovuto sollevare il mezzo pesante ha avuto un guasto e l’uomo sarebbe rimasto incastrato. Necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberare l’uomo e mettere in sicurezza il bus. Il lavoratore è stato trasportato al Policlinico. Si è ferito a un braccio.

“Il primo pensiero di Filt Cgil e UIltrasporti – affermano i due sindacati in una nota – va alle condizioni di salute del lavoratore che fortunatamente non sembrano destare preoccupazioni e a cui ci stringiamo assicurando ogni forma di assistenza e vicinanza. Ancora un incidente del lavoro colpisce Messina, un anno nero quello che si sta concludendo – dichiarano Filt Cgil e UIltrasporti – siamo certi che i fatti e le circostanze dell’incidente avvenuto oggi in Atm andranno accertate dagli organi competenti al fine di verificare le condizioni complessive in cui i lavoratori giornalmente operano e garantirne adeguati standard di sicurezza e in questo senso come sempre vigileremo”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione