De Luca, ecco i due ingressi in Giunta: Caminiti e Ingegneri

2 Gennaio 2020 Politica

La prova che la Giunta vuole continuare il suo percorso, con o senza patto per Messina, è nell’annuncio dei nuovi ingressi e delle scelte ufficializzate ieri sera da De Luca. Sono due i nuovi assessori (foto). Il primo, l’ingegnere Francesco Caminiti di Roccalumera, si occuperà di gestione del patrimonio e della pianificazione infrastrutturale delle rete dei sottoservizi, comprese le spinose vicende dei lavori della fibra ottica e dell’appalto da quasi 40 milioni per la pubblica illuminazione che ancora non sta dando i suoi frutti.

Originario di Roccalumera, laureatosi in Ingegneria a Messina nell’ottobre 1997, ha un curriculum pieno di progetti e attività che s’intersecano con il ruolo di De Luca, prima sindaco di Fiumedinisi, poi di Santa Teresa.

Il secondo, è un giovane di 27 anni, anche lui ingegnere, di nome e di fatto, si chiama infatti Salvatore Ingegneri, subentrerà, ma solo a partire da giugno (in questi mesi farà apprendistato da consulente del sindaco), all’assessore alla Scuola Enzo Trimarchi, e avrà deleghe specifiche alla formazione professionale, all’occupazione giovanile, alle start up e ai tentativi per bloccare la fuga dei giovani da Messina.

Salvatore Ingegneri è nato il 27 giugno del 1991, nel 2016 ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria. È stato vicepresidente del Consiglio degli studenti dell’Università di Messina e, insieme a un team del Dipartimento di Ingegneria, è stato tra gli inventori di un dispositivo di isolamento innovativo per la mitigazione dell’azione sismica verticale.

Altre due le novità significative. Valeria Asquini, già componente del Cda, è la nuova presidente della Messina Social City, al posto di Enrico Bivona. L’avvocato Alberto Vermiglio, già presidente dell’Aiga, è il consulente che dovrà occuparsi dell’iter del secondo Palagiustizia. Le nomine di Ingegneri in Giunta e di Vermiglio come esperto sembrano segnali chiari diretti ad alcuni consiglieri ai quali il sindaco chiederà di intestarsi la nascita dell’intergruppo “Per Messina”.

Il sindaco ne ha citati due (Massimo Rizzo e Nino Interdonato che hanno suggerito il nome di Vermiglio) mentre Ingegneri è stato storicamente nel gruppo Giovanile di De Luca nella sua campagna elettorale.