Serena Giannetto (M5S) dice “sì” alla piattaforma “Cambio di passo” di Cateno De Luca. Ed è rottura nel Movimento

8 Gennaio 2020 Politica

Serena Giannetto dice “sì” alla piattaforma “Cambio di passo” di Cateno De Luca. La vicepresidente del consiglio risponde alla proposta del sindaco con il documento “La follia visionaria e il coraggio del cambiamento”.

Di seguito, il comunicato in cui la consigliera spiega le sue ragioni (e che di fatto sancisce una rottura col resto del movimento).

Serena Giannetto “ha trasmesso una corposa nota, con la quale, rispondendo al documento programmatico inviatole dal Sindaco, denominato L’indispensabilità di un “Cambio di Passo”!, ha chiarito in modo netto e chiaro la sua posizione politica e ha definito con schiettezza il suo rapporto, da qui in avanti, con l’amministrazione.

“La Follia visionaria e il Coraggio del Cambiamento”, è il significativo titolo che la Consigliera ha voluto dare al documento di risposta.

La Giannetto ha inteso sottolineare le luci e le ombre di una amministrazione che deve certamente cambiare il passo, anche nei rapporti con il Civico Consesso.

Non mancano dure stoccate e puntigliose censure all’azione di governo cittadino e alla evidente provocazione messa in campo dal Sindaco con il suo documento, ma anche il riconoscimento del raggiungimento di importanti risultati e la necessità di dare continuità all’azione amministrativa, convinta che il cambiamento sia possibile.

“Una nuova corsa alle elezioni”, dichiara la Consigliera, “sarebbe un ulteriore vulnus al corpo già martoriato della nostra comunità, per il cui salvataggio occorre solidaristicamente e responsabilmente, anche in modo sofferto, non sprecare nemmeno un istante”.

Nel corpo del documento di risposta, la Giannetto  precisa che, a suo giudizio, debba essere data continuità all’azione amministrativa in corso, ma che “questa non debba sostanziarsi in una adesione meccanica, acritica, avalutativa e, quindi, fideistica”.

Si tratta di una adesione, continua la Giannetto, che si sostanzia nella condivisa volontà di dare velocità, efficacia e continuità all’azione amministrativa attraverso la condivisione di alcune modifiche del Regolamento del Civico Consesso e attraverso una adesione all’impianto cronologico deliberativo programmato da Sindaco, “salva e ben salda la libertà di proposta e di integrazione”, “nonché di esame, di analisi, di valutazione e di decisione nel merito di ciascuna delibera”.

Precisa ancora come quell’ impianto cronologico deliberativo “deve, in ogni caso, mantenere una sua coerenza di fondo rispetto ad una visione unitaria ed ad un efficace piano di rilancio della comunità, senza diversivi o tranelli”.

Nel documento della Giannetto trovano ampio spazio alcune priorità programmatiche rispetto alle quali offre piena collaborazione all’amministrazione municipale (piano spiagge; pedonalizzazione; creazione, tutela e sviluppo dei parchi e del verde urbano;

piano strategico per lo sviluppo della digitalizzazione e della informatizzazione dei servizi municipali per cittadini ed imprese; creazione di un hub destinato alle startup innovative e alle realtà 4.0; palazzo di giustizia; ‘attuazione delle misure sul decentramento; vicende amministrative afferenti il recupero e la valorizzazione della “zona falcata”, per la quale la Consigliera auspica la istituzione di una commissione speciale aperta a tutti gli attori coinvolti, e del “water-front”.

In ultimo, la Giannetto evidenzia la sofferta decisione di rispondere al Sindaco offrendogli disponibilità all’ascolto per le conseguenze che tale decisione potrebbero determinare rispetto al suo rapporto con il gruppo consiliare di appartenenza”.

Le reazioni 

Arrivano le prime reazioni al “sì” di Serena Giannetto, consigliere comunale del M5s che ha risposto alla proposta del sindaco Cateno De Luca aderendo alla piattaforma “Cambio di passo”,  con una scelta agli antipodi rispetto a quella annunciata appena poche ore fa dal capogruppo Andrea Argento (uno dei più agguerriti, se non il più agguerrito, oppositore in Aula del primo cittadino).

A commentare la “scissione” è il deputato del M5s Antonio De Luca, che reagisce in modo duro.

«Il “cambio di passo” proposto dal sindaco – scrive .- è a mio avviso una cosa ridicola che ha la sola funzione di delegittimare il consiglio comunale e i gruppi consiliari facendo venir fuori i consiglieri che desiderano appoggiare ufficialmente il sindaco nonostante siano stati eletti in altri gruppi. La linea del MoVimento 5 Stelle Messina è sempre e solo quella ufficialmente espressa dal suo capogruppo Andrea Argento – Portavoce M5S al Consiglio Comunale di Messina. Nessun altro è legittimato a esprimersi all’esterno se non a titolo puramente personale. A lui desidero tributare pubblica stima per l’eccellente lavoro di opposizione svolto all’interno di un consiglio comunale fin troppo spesso soggiogato da un sindaco incantatore. Chi ha deciso di sostenere il “cambio di passo” adesso sia conseguente e finisca ciò che ha iniziato “senza se e senza ma”!», conclude, invitando fra le righe Serena Giannetto a lasciare il Movimento.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione