Regione Calabria, l’annuncio della presidente Santelli: “Il Capitano Ultimo assessore all’ambiente”

18 Febbraio 2020 Politica

Sergio De Caprio, meglio noto come «capitano Ultimo» sarà il prossimo assessore all’ambiente della Regione Calabria. Lo ha annunciato la neo governatrice Jole Santelli, eletta il 26 gennaio scorso per il centrodestra. L’annuncio è stato dato dalla stessa Santelli a Montecitorio. Da ufficiale dei carabinieri Sergio De Caprio aveva catturato nel 1993 il «boss dei boss» Totò Riina, che era latitante dagli anni’60. Promosso al grado di colonnello era stato alla guida del nucleo di tutela ambientale di Roma. Recentemente il «capitano Ultimo» è stato al centro di una polemica poiché gli è stata revocata la scorta. In due circostanze (davanti al tar e al Consiglio di Stato) De caprio si è visto respingere la richiesta di vedersi restituita la protezione.

«Il capitano – ha precisato Santelli – sarà operativo non appena avrà ottenuto l’aspettativa dall’Arma dei carabinieri». «Nelle nostre città siamo in piena crisi rifiuti – ha proseguito la numero uno della giunta – , c’è un enorme problema di depurazione e delle bonifiche, pensiamo all’Eni a Crotone. Ma allo stesso tempo siamo l’unica regione con tre parchi nazionali, con un enorme patrimonio boschivo e naturalistico». Quindi, a sorpresa, ha annunciato l’arrivo del colonnello arrivato con il volto coperto. Quindi gli ha fatto firmare davanti a tutti l’accettazione della nomina».

«Il mio obiettivo è tutelare l’autodeterminazione delle comunità calabresi senza l’interferenza e manipolazioni delle mafie di ogni tipo». Così il Capitano Ultimo in conferenza stampa alla Camera, dopo l’annuncio di Jole Santelli . Ringrazio la presidente che mi dà il privilegio di servire il popolo calabrese e lo farò con la forza e l’amore che ho nel cuore. Sono emozionato, è un incarico di grande responsabilità e lo affronteremo in squadra secondo i principi di sempre» ha aggiunto.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione