TUTTI I NOMI – Truffe assicurative a Barcellona, 95 imputati verso la prescrizione: solo in 16 a processo

18 Febbraio 2020 Inchieste/Giudiziaria

di Leonardo Orlando – Per 95 imputati, su un totale di 111, coinvolti nel maxi processo scaturito dall’operazione “Indennizzo” – truffe alle compagnie assicurative attraverso falsi incidenti stradali – si profila la prescrizione dei reati.

Il Tribunale (presidente Antonino Orifici) dopo aver chiesto ai difensori di pronunciarsi sulla maturata prescrizione dei reati fine di truffa, si è riservato di emettere, nell’udienza del prossimo 21 aprile, ordinanza con la quale sarà stralciata la posizione di 95 imputati per i quali si sarebbe già intervenuta la prescrizione dei reati contestati.

Eccoli: Antonino Chiavi 52 anni; Giuseppe Caravello, 66; Carmelo Benenati, 34; Marco Coniglio, 39; Francesco Mario Porcino, anni; Carmelo Maurizio Crisafulli, 44; Giuseppe Spinella, 41 anni Castroreale; Antonella Ruberto, 45; Cristian Bambaci, 33; Stefania Caliri, 45; Santina Iannello, 30; Veronica Cuttone, 31; tutti di Barcellona; Lorenzo Paolo Marino, 41 anni San Filippo del Mela; Giuseppe Aliberto, 35 anni Rodì, Emanuele Bucolo, 45 di Mazzarrà; Giuseppe Catalano, 32, Fondachelli; Antonino Cattafi, 56; Daiana Crisafulli, 28; Luana Crisafulli, 33, tutti di Furnari; Salvatore Crisafulli, 62 anni Barcellona; Domenica Torre, 40; Sebastiana Bisognano, 43, entrambe di Mazzarrà; Provvidenza Grasso, 45; Luizaga Shirley Moreira, 37; Giuseppa Andolina, 64; Francesca Ficarra, 46; Calogero Caravello, 44; Angela Alice Perego, 44; tutti residenti a Terme; Carmela Raimondo 61; Santina Iannello, 32; Filippo Caliri, 37; Franco Antonio Fazio, 29; Ignazio Salvatore Gambino, 60; Giuseppe Milone 42; Giuseppe Isgrò, 49; Sandro Lombardo, 33; Anna Impallomeni, 46; Beatrice D’Aquila, 33; Valentina Concetta Celona, 3, tutti di Barcellona; Santino Buemi, 64 anni di Rodì; Giuseppe Biscari, 62 Terme; Gaetano Mazzeo, 61; Filippo Parisi, 29; Maurizio Lo Bianco, 38; Giuseppe Aricò, 44; Umberto Triolo, 52, tutti di Barcellona; Giuseppe Pizzurro, 76 anni Torregrotta; Mario Ivan Cicero 48 anni Castroreale; Domenico Isgrò, 56; Santo Foti, 32, entrambi di Terme; Grazia Caragliano, 72; Giuseppe Imbesi, 81; Federico Materia, 29; Michele Antonino Fugazzotto, 66; Nadia Valentina Fugazzotto 28, tutti di Barcellona; Caterina Impellizzerri 49 anni Milazzo, Tiziana Impellizzeri 45 San Filippo del Mela; Giusy Giordano 30; Giuseppe Antonino Giordano 64, entrambi di Terme; Sebastiano Farini 56; Rita Mancuso, 53; Carmelo Farini, 27, tutti di Milazzo; Luca Iannello, 31; Fabio Carmelo Taranto, 47; tutti di Barcellona; Andrea Barbaro, 82; Roberto Mirabile, 40; Giancarlo Sottile, 36 anni, tutti di Rodì; Gianluca Onofrio Caravello 37; Filippo Conti Dragà, 63; tutti di Terme; Pietro Mangione 62; Salvatore Munafò, 54; entrambi di Mazzarrà; Miracolo Salvatore Barbagiovanni, 43 di Tortorici; Santo Puliafito, 57; Alessio Iannello, 30; Giovanni Calabrese, 67; Pietro Salvatore Calvo, 49; Filippo Torre, 53; Rosa Tindaro Merlino, Rosario Libero 36 anni, Antonino Saia, 43; Santo Spinella, 66 Salvatore Gambino 35; Carmelo Ilaqua, 64; tutti di Barcellona; Luca Quaranta, 34 anni di Napoli; Antonella Magazzù, 50 di Furnari; Simone Pantano, 54 Terme; Rosa Gambino 36, Rodì; Filippo Bruno La Spada, 45; Saveria Anna La Rosa, 51; Gaetano Puglisi, 32; Francesco Pietrafitta, 55; Laura Pietrafitta, 33; Maria Concetta Nanì, 53; Andrea Caravello, 41; Elvira Visalli, 33.

Il processo, invece, continuerà per altri 16 imputati accusati di associazione a delinquere finalizzata alle truffe. Questi i nomi: Antonino Carlo Zarcone 39 anni di Barcellona, Filippo Reale 49 di Mazzarrà, ritenuti ideatori e organizzatori della maxi-truffa; Anna Maria Coppolino 48 di Basicò; Filippo Iannello, 63; Elisabetta Sidoti, 49; entrambi di Barcellona; Anna Maria Campanella, 48; Antonino Bisognano, 36; tutti di Mazzarrà; Cosimo Sagona, 51; Maria Grazia Tarantello, 51; tutti di Terme; Antonino Luca Gambino, 38; Giovanni D’Angelo, 39; Caterina Mento 35; Massimiliano D’Angelo, 39; Carlo Lo Bianco, 65; Caterina Mannino 48, tutti di Barcellona;Antonino Conti Mica, 36 anni di Tortorici. Rassegnaweb da Gazzetta del Sud

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione