MESSINA: EX TEATRO IN FIERA, AGGIUDICATI I LAVORI

19 Febbraio 2020 Senza categoria

L’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto ha aggiudicato i lavori di riqualificazione dell’edificio uffici e padiglione d’ingresso del quartiere fieristico di Messina. I lavori da realizzarsi prevedono la demolizione e ricostruzione del Teatro in Fiera, attualmente inagibile per varie cause, tra cui l’importante dissesto della struttura.

Il nuovo edificio, lungo 80 metri, largo 10 metri ed alto circa 7 metri, prevede al piano terra, oltre al grande atrio di accesso, tre ampie sale di diversa dimensione destinate rispettivamente a sala conferenze, sala di rappresentanza e piccole salette riunioni, affacciate sul fronte est dell’edificio.

Il primo piano sarà invece destinato ad uffici dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, con stanze prospicienti il fronte est ed il fronte sud verso il giardino della “passeggiata a mare” ed ampie hall di attesa. L’altra ala dell’edificio riguarderà un’ampia sala conferenze/congressi/spettacoli con hall d’ingresso e tutti i servizi annessi che serviranno le suddette funzioni.

Il nuovo edificio manterrà alcune delle soluzioni architettoniche e di finitura esterna dell’architettura razionalista tipica di alcuni edifici dell’ex quartiere fieristico di Messina progettati da Adalberto Libera, Mario De Renzi e Vincenzo Pantano.

Il progetto esecutivo è stato redatto dal raggruppamento di professionisti Marino, Mannino, De Rapa, Marino, Testa, Marino ed il responsabile unico del procedimento è l’ing. Massimiliano Maccarone.

L’appalto per la realizzazione dei lavori è stato aggiudicato all’Associazione temporanea d’imprese composta da Consorzio Stabile Progettisti Costruttori di Maletto (Ct) e Beico s.r.l. di Catania per 7 milioni 460mila euro al netto del ribasso d’asta. I tempi per la realizzazione dell’opera sono pari a 330 giorni, undici mesi.

Ora via ai controlli propedeutici alla stipula del contratto d’appalto con l’aggiudicataria, mentre nei prossimi mesi saranno consegnati i lavori.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione