Palazzo dei Leoni, l’ing. Santi Trovato è il nuovo Commissario straordinario del Consiglio Metropolitano della Città Metropolitana di Messina

19 Febbraio 2020 Politica

Il Presidente della Regione Siciliana, on. Nello Musumeci, nelle more dell’insediamento degli organi e degli enti di area vasta e comunque non oltre il 31 maggio 2020, con decreto n. 511/GAB del 17 febbraio 2020 ha conferito l’incarico di Commissario straordinario del Consiglio Metropolitano della Città Metropolitana di Messina all’ing. Santi Trovato, Dirigente tecnico della Regione Siciliana.
L’ing. Santi Trovato, attualmente Dirigente della Regione Siciliana presso il Servizio Centro per l’Impiego di Palermo, nel corso della sua prestigiosa attività professionale, ha ricoperto numerosi incarichi tra i quali quelli di Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Messina, Direttore Generale reggente dell’Ente Parco Etna, Coordinatore della Segreteria Tecnica dell’Assessorato alle Infrastrutture, Dirigente della sede di Messina del Servizio dell’Ufficio Speciale Difesa del Suolo e Protezione dell’Ambiente – Dipartimento Foreste della Regione Sicilia, Dirigente Responsabile STO e Dirigente Servizio Pianificazione e Controllo della Segreteria Tecnica Operativa dell’ATO Idrico di Messina.
Il neo Commissario straordinario ing. Santi Trovato subentra al dimissionario dott. Filippo Ribaudo che ha retto il medesimo incarico da marzo 2018 a febbraio 2020.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione