Coronavirus, ecco le misure adottate dall’Ateneo

25 Febbraio 2020 Culture

L’Università di Messina, come concordato dai Rettori siciliani, in ambito CRUS, nella riunione tenutasi in via d’urgenza nel pomeriggio del 25 febbraio, ​ ha disposto, tra le altre, ​ le seguenti misure​ fino al 9 marzo, salvo provvedimenti dalle autorità regionali o nazionali competenti.

Le lezioni sono sospese fino al 9 marzo 2020 ​ in tutte le sedi dell’Ateneo, comprese le sedi decentrate.

Sono sospese le​ attività di ricevimento studenti,​ che possono svolgersi con l’attivazione di forme di colloquio a distanza (mail, skype, etc).

È sospeso​ l’utilizzo collettivo delle aule studio e delle sale di lettura delle biblioteche di tutte le sedi dell’Ateneo e dei Dipartimenti. Sarà attivo il solo servizio di prestito.

Sono sospesi i​ viaggi di istruzione​ sia sul territorio nazionale che estero, così come lo svolgimento di tirocini curriculari ed extracurriculari fuori dal territorio regionale.

Sono sospese tutte le​ manifestazioni o iniziative​ di qualsiasi natura, sia in luoghi chiusi sia aperti al pubblico, di carattere culturale, scientifico e formativo quali, a titolo esemplificativo, convegni, eventi, seminari, Open day , Erasmus day etc.

Le​ sedute di esame​ sono sospese fino al 9 marzo.

Alle sedute degli​ esami di laurea​ avranno accesso esclusivamente i laureandi previa esibizione di un documento di riconoscimento.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione