Messina, i militari della Brigata “Aosta” sanificano le aule del Tribunale

4 Maggio 2020 Cronaca di Messina

Dalle prime ore del mattino, a seguito della richiesta avanzata dalla Corte d’Appello di Messina, i nuclei disinfettori della Brigata “Aosta” in forza ai reparti messinesi del 5° reggimento fanteria “Aosta” e del 24° reggimento artiglieria “Peloritani”, sono stati impegnati impegnati nella disinfezione delle aule giudiziarie e delle pertinenze del Palazzo di Giustizia di Messina.

I militari hanno sanificato gli uffici e i locali in uso ai dipendenti della struttura, abbattendo la carica microbica nelle aree di uso comune in cui maggiore può essere il rischio di un eventuale contagio da Coronavirus. L’attività, ha interessato l’intero Palazzo Piacentini in cui sono state sanificate la Corte d’Appello, la Procura Generale, il Tribunale Ordinario, la Procura della Repubblica e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati.

Successivamente, l’attività è proseguita presso la Sezione di Polizia Giudiziaria e gli uffici distrettuali dislocati nelle sedi distaccate oltre alle aree viciniore quali Piazza Francesco Maurolico,  Piazza Salvatore Pugliatti e Piazza Natale Masuccio. L’impegno messo in campo dagli uomini e dalle donne della “Aosta” in tutta la Sicilia contro l’emergenza Coronavirus proseguirà anche nella cosiddetta “Fase 2” con un’opera di controllo per impedire il diffondersi del contagio.

Il ruolo dei militari, insieme all’impegno nell’Operazione “Strade sicure”, continuerà in forme diverse mettendo in campo anche i mezzi militari per il trasporto di materiali e assicurando una costante presenza di assetti sanitari sul territorio.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione