Family Card, Cristina Cannistrà: «Venga garantito il pieno rispetto della privacy dei richiedenti»

15 Maggio 2020 Politica

«A fronte delle varie segnalazioni pervenute, invito l’Amministrazione e l’assessore alle Politiche sociali Alessandra Calafiore a mettere in atto tutte le misure possibili per garantire il pieno rispetto della privacy nell’erogazione dei buoni pasti tramite la Messina Family Card». È la richiesta presentata dalla consigliera comunale del M5s Cristina Cannistrà, che cita nello specifico il caso di una cittadina alla quale sono state fornite via mail le credenziali e i dati personali (carta d’identità compresa) di un altro richiedente.

«Ci sono stati segnalati dei disguidi analoghi anche per quanto concerne la compilazione dei moduli online, con i dati degli utenti visibili a terzi. Sono perfettamente consapevole – prosegue – che qualche inconveniente “tecnico” possa capitare, soprattutto a fronte delle tante richieste pervenute, ma è comunque doveroso monitorare la situazione per evitare la diffusione di dati sensibili che riguardano la condizione economica e la sfera privata dei richiedenti».

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione