RIAPERTURA MERCATI NON ALIMENTARI, FISSATE LE LINEE GUIDA

18 Maggio 2020 Politica

In vista della riapertura dei mercati non alimentari, prevista entro la prossima settimana, si è
svolto questa mattina un incontro tra l’assessore Dafne Musolino e i rappresentanti di
Confesercenti Messina. In particolare hanno preso parte al tavolo della discussione il presidente
Alberto Palella, il direttore Daniele Andronaco e il responsabile della categoria Anva
Confesercenti Pietro Aci. Presenti inoltre l’operatore Santo Azzia e Salvatore Lanfranchi in
rappresentanza di un comitato spontaneo di ambulanti.
Tema dell’incontro il protocollo contenente le linee guida da adottare per la riapertura, affinchè le
attività riprendano in totale sicurezza. Fissati alcuni paletti tra cui la distanza di almeno un metro
tra un cliente e l’altro, con la presenza di volontari preposti al controllo dell’affluenza e alla
verifica del rispetto delle regole sul distanziamento sociale, ma anche l’utilizzo di guanti e
mascherine da parte degli operatori e dei clienti , per cui è previsto l’obbligo di toccare la merce
solo se muniti di guanti. Saranno gli stessi operatori a fornire i dispositivi di sicurezza alla clientela,
nel caso ne fosse sprovvista.
Anva Confesercenti in questi mesi di lockdown ha provveduto a formare ed informare gli operatori
su aree pubbliche attraverso corsi online su tutti i comportamenti da tenere in fase di riapertura.
L’associazione datoriale ha inoltre distribuito gratuitamente agli associati le mascherine fornite
dalla Protezione Civile ed ha predisposto e messo a disposizione degli operatori locandine ed
infografiche con tutte le regole da seguire durante l’attività.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione