Disinfezione e​ scerbatura straordinaria: Messina servizi Bene Comune prosegue l’attività in​ tutti i villaggi

25 Maggio 2020 Cronaca di Messina

​Prosegue in tutta la città l’attività straordinaria di spazzamento, scerbatura e disinfezione da parte di Messina Servizi Bene Comune in alcuni villaggi, ville comunali e negli spazi urbani più sensibili in questa ‘Fase 2’ dell’emergenza Covid 19, per recuperare quanto non si è potuto fare a Marzo ed Aprile avendo il ​ 50% di personale in meno a causa del Coronavirus.

Negli scorsi giorni molteplici interventi, con attività dedicata nei villaggi più a Sud, quali Pezzolo e Mili San Marco e San Pietro, fino allo svincolo di Gazzi. Si proseguirà oggi nei villaggi Unrra, Cep e San Filippo.

Nell’ Area Centro continua invece la manutenzione straordinaria, e di disinfezione delle villette a piazza Crisafulli, Villetta Quasimodo, Piazza Fulci, Piazza S. Caterina, Piazza Cavallotti, Via Tommaso Cannizzaro. Nell’Area Nord, interventi nella zona Annunziata, da via Ciaramita a Via Roma.

Messinaservizi Bene Comune inoltre, sta ultimando le prove pratiche per la​selezione dei primi 50 operatori ecologici, che presto saranno utilizzati per avviare la raccolta differenziata porta a porta nella zona 3 dell’Area Nord compresa tutta l’Annunziata, e nella zona 3 dell’Area Sud fino a Gazzi.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione