Messina, stroncato da un malore Alessandro Aimola: addetto alla sicurezza di Caronte Tourist

29 Maggio 2020 Cronaca di Messina

Stroncato da un malore, mentre al lavoro. Così è morto Alessandro Aimola, messinese di 45 anni, addetto alla sicurezza della Caronte-Tourist, e volontario da circa 25 anni della Misericordia.

Pare che Alesandro si fosse allontanato per andare in bagno, i colleghi, non vedendolo tornare lo hanno cercato, trovandolo privo di vita. L’uomo collaborava anche con alcune radio locali messinesi ed era presidente dell’associazione Rangers Guardie Zoofil.

Così lo ricorda il Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana sulla pagina Facebook: “Il mondo del volontariato di Messina ha perso un importante contributo, quello di Alessandro Aimola, che da circa 25 anni apparteneva a questo ambito con importanti incarichi, venuto a mancare improvvisamente ieri sera. La vita è stata dura con lui, ma come in un perverso gioco delle parti, più la vita si è opposta ai suoi progetti, più lui è stato magnanimo nei confronti del prossimo. Chi lo ha conosciuto sa quanto Alessandro sia stato generoso con chi gli è stato accanto e solo perché lui non avrebbe approvato, non citiamo i numerosissimi gesti di altruismo compiuti da questo “gigante buono”. Alla fine, la morte, ha prevalso ancora una volta sui tuoi progetti Alessandro, impedendoti, questa volta definitivamente, di realizzare i tuoi sogni. Sogni di una persona modesta e normale che, altro non avrebbe voluto che un po’ di serenità e di affetto formando, com’è legittimo per tutti, una famiglia dentro la quale donare e ricevere amore. Ciao Alessandro, mancherai tanto a tutti noi. Le esequie per l’ultimo saluto al Volontario Alessandro Aimola si svolgeranno domani alle ore 10:30 in Cattedrale”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione