Aggressione ad un controllore ATM. La Polizia di Stato arresta un trentenne

10 Giugno 2020 Cronaca di Messina

È finito in manette Emanuele MAJOLO trentenne di Reggio Calabria, per avere insultato, minacciato ed aggredito un controllore in servizio sul tram.

Il fatto si è verificato intorno alle 20.30 di ieri. 

L’uomo è stato sorpreso a bordo del tram sprovvisto del titolo di viaggio. Lo stesso decideva quindi di acquistare il biglietto per non scendere dalla vettura, ma nonostante l’invito a vidimarlo, il trentenne si rifiutava, irridendo e minacciando l’incaricato di pubblico servizio. Durante la discussione l’uomo, dopo avere tentato di sferrare un calcio al verificatore, scendeva dal mezzo. 

Il tram ripartiva e giungeva al capolinea nord, dove il controllore notava la presenza dell’uomo che poco prima lo aveva minacciato, che lo invitava allo scontro fisico. Dopo una breve colluttazione, il tram proseguiva la sua corsa. Il trentenne rimasto fuori dal mezzo pubblico, con un tondino in ferro recuperato nei pressi della fermata tramviaria, colpiva la vettura danneggiandone la carrozzeria. Non contento, a bordo della sua macchina, raggiungeva il tram all’altezza del Municipio dove riaggrediva il controllore. 

Quando i poliziotti delle Volanti, nel frattempo allertati, sono giunti sul posto l’aggressore era ancora nelle vicinanze in evidente stato di agitazione. È stato, pertanto, fermato e arrestato. Su disposizione dell’A.G. è stato trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo. Dovrà rispondere dei reati di lesioni personali aggravate. Inoltre, è stato denunciato in stato di libertà per violenza e minacce a P.U., danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.

Rinvenuto e sequestrato il tondino in ferro utilizzato per l’aggressione.

La vittima ha riportato ferite giudicate guaribili in 7 giorni dai sanitari del pronto soccorso dell’Ospedale Papardo.

Il servizio di trasporto pubblico ha subito un'interruzione di circa 45 minuti.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione