La Biblioteca regionale resta chiusa, slitta a data da destinarsi la riapertura

29 Giugno 2020 Culture

E’ rinviata a data da destinarsi la riapertura della Biblioteca regionale di Messina. Lo comunica la direttrice Tommasa Siragusa con poche righe, in cui precisa che “la riapertura in modalità contingentata è rinviata per cause indipendenti dalla volontà e dalla responsabilità della direzione”.

La riapertura era prevista per domani 30 giugno ma la decisione aveva destato già più di una perplessità fra i sindacati.

Fp Cgil Cisl Fp Uil Fpl Ugl Cobas-Codir Sadirs con una nota del 25 giugno hanno scritto alla dirigente e per conoscenza alla Regione precisando che “desiderano fortemente che la Biblioteca Regionale Universitaria di Messina riapra, nel più breve tempo possibile, i propri battenti al pubblico della Città, per continuare ad offrire i propri indispensabili servizi” ma che “chiedono semplicemente che vengano rispettate le basilari norme di sicurezza imposte, non certo dalle scriventi, ma dalla corposa normativa – composta da leggi, ordinanze, regolamenti, linee guida – oggi vigente e dalle condizioni emergenziali ancora in atto”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione