1 Luglio 2020 Cronaca di Messina e Provincia

Segregata in casa, compagno violento arrestato dai Carabinieri a Pace del Mela

E’ accusato di maltrattamenti in famiglia il 47enne di Pace del Mela arrestato dai carabinieri della stazione locale, rinchiuso in carcere dopo la denuncia della ex convivente, scappata di casa a maggio scorso.

L’uomo ha precedenti guai con la giustizia. Il provvedimento è arrivato dopo l’inchiesta del sostituto procuratore Rita Barbieri con la supervisione del procuratore capo Emanuele Crescenti, che ha ricostruito l’incubo nel quale era precipitata la donna, e che andava avanti da mesi.

A far emergere i maltrattamenti è stato un episodio risalente a due mesi fa, quando i carabinieri sono stati richiamati in un appartamento di Pace da alcuni condomini, allarmati dai rumori che arrivavano dal locale. Qui, i militari hanno trovato il quarantasettenne, vistosamente ubriaco, che inveiva contro il proprietario dell’appartamento “reo” a suo dire di aver ospitato la ex compagna.

E’ così che gli uomini dell’Arma hanno cominciato a indagare e sentito la donna, che ha raccontato di aver chiuso la relazione con l’uomo ed essere letteralmente scappata di casa, trovando rifugio dal vicino, all’ennesimo episodio di maltrattamento e violenza. Episodio che era soltanto l’ultimo di una lunga serie iniziata nell’ottobre dell’anno precedente, quando i due avevano cominciato a convivere.