Regolarizzati gli accessi per il conferimento di ingombranti, legnosi e sfalci di potatura. In meno di un mese incassati oltre 10.000 euro

8 Luglio 2020 Cronaca di Messina
Dal 10 giugno 2020 la Messinaservizi ha approvato un nuovo regolamento per l’avvio a recupero e/o smaltimento di tutti quei rifiuti provenienti da ditte ed attività che necessitano tale servizio.
Un altro passo verso la normalità del sistema di raccolta rifiuti.
Le grandi quantità di rifiuti della tipologia ingombrante, legnosa e vegetale saranno accettate solo ed esclusivamente da operatori regolarmente iscritti all’albo gestori ambientali e previo il pagamento di un corrispettivo economico, che può essere regolarizzato direttamente presso il nostro centro di Pace. In effetti tali rifiuti saranno accettati solo a Pace ed in nessun altro centro.
Anche Messinaservizi può svolgere il servizio. A tale proposito basta richiedere un preventivo facendo una richiesta alla email-pec: messinaservizibenecomune@pec.it
E’ stato istituito l’albo degli operatori che si convenzioneranno con Messinaservizi Bene Comune al fine di fare emergere le aziende e gli operatori in regola con le norme ambientali e di gestione dei rifiuti e tale albo sarà a breve pubblicato sul sito istituzionale della Società. A questo proposito invitiamo i cittadini a servirsi di operatori che operano con legalità a fronte di tanti operatori “illegali” che con la pratica degli abbandoni incontrollati sporcano e deturpano strade, torrenti ed arenili del nostro territorio comunale.
Deve essere chiaro ai cittadini che la responsabilità principale è di quell’utente che pur di sbarazzarsi di un proprio rifiuto (in particolare quelli provenienti da vecchie case, cantine, magazzini dismessi, attività dismesse, etc.) si serve di operatori non autorizzati (evidentemente più economici) ma che commettono reati ambientali di cui possono rispondere anche gli stessi committenti.
La buona notizia è che questo nuovo regolamento ha già prodotto, oltre alla regolarizzazione dei conferimenti, incassi per oltre 10000 euro in meno di un mese, risorse economiche che vanno a diminuire gli oneri a carico di tutti i cittadini.
Saranno sempre gratuitamente accettati i rifiuti provenienti dagli utenti domestici che si servono del numero verde e quelli che vengono portati dagli stessi presso Pistunina, Spartà e Pace, secondo le limitazioni imposte dal regolamento, pubblicato sul sito istituzionale della città e che invitiamo a leggere.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione