In coma dopo una lite a S.Teresa di Riva, confermata in appello la condanna a 7 anni per l’aggressore

9 Luglio 2020 Inchieste/Giudiziaria

Condanna a 7 anni di carcere confermata integralmente in appello per il 30enne messinese e maestro di arti marziali Francesco Saporito, protagonista della lite e della devastante aggressione dell’estate scorsa, a luglio, fuori dal lido-discoteca “Mammamia beach” di Santa Teresa di Riva.

La sezione penale della Corte d’appello presieduta dal giudice Carmelo Blatti ha aderito alla richiesta di conferma del sostituto procuratore generale Santi Cutroneo. Saporito, che è stato assistito dall’avvocato Salvatore Silvestro, è accusato di quel pugno devastante che ha ridotto in condizioni gravissime il povero Gianluca Trimarchi, il 27enne di Forza d’Agrò, calciatore e portiere molto conosciuto in provincia, finito poi al Policlinico, che per giorni lottò tra la vita e la morte.

Le condizioni della vittima dell’aggressione rimangono ancora oggi molto critiche, così come conferma l’avvocato di parte civile, Vittorio Di Pietro, che al processo rappresenta i genitori.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione