Messina. Copertura torrente Annunziata, entro 3 mesi gli studi pre progetto

20 Luglio 2020 Politica

Un chilometro dalla rotatoria della circonvallazione a quella della galleria San Jachiddu. Per percorrere quel chilometro, spesso, ci si trova imbottigliati nel traffico perché c’è una sola corsia per senso di marcia.

Ecco perché da anni si parla di copertura del torrente Annunziata, l’unico dei grandi viali collegati alla tangenziale ancora così. L’approvazione di un progetto preliminare da 9 milioni per la copertura totale risale al dicembre 2010, senza seguito. Nel 2013 la proposta dell’associazione Progetto Eden e anche in questo caso nessun seguito e anni di silenzio. Se n’era tornato a parlare l’anno scorso, in Commissione consiliare, il vicesindaco Salvatore Mondello aveva detto che servivano indagini geognostiche e altri atti propedeutici e che il Comune si sarebbe impegnato a ottenere i 6 milioni necessari per il progetto.

Oggi, di nuovo in Commissione, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, un altro aggiornamento. “Vogliamo portare avanti il progetto – ha confermato Mondello – ma prima si deve completare il quadro conoscitivo attraverso sia le verifiche idrauliche che deve effettuare su tutti i torrenti l’Università di Messina sia gli studi cumulativi di impatto ambientale affidati all’Università Federico II di Napoli; solo dopo questi risultati si potrà programmare la stesura del progetto definitivo e intercettare i necessari finanziamenti”. Tempistica orientativa per la fine di questa fase? “Tre mesi” – ha detto Mondello.

Durante la seduta, è stato illustrato dall’ing. Andrea Bonaccorso il progetto di massima che era stato redatto in collaborazione con l’ing. Salvatore Bartolotta del Comune. Prevede la realizzazione di tratti di copertura (150 metri a monte, 70 metri in un punto intermedio da adibire anche a parcheggi e altri 70 metri a valle, dove realizzare anche una rotatoria).

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione