“Revenge Porn”: Divulga su internet immagini e video della compagna in atteggiamenti intimi. Arrestato 41enne

5 Agosto 2020 Inchieste/Giudiziaria

I Carabinieri della Compagnia di Patti hanno arrestato il cittadino Libanese YAGHI AHMED, 41 enne, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Patti, poiché gravemente indiziato dei reati di atti persecutori aggravati, diffusione illecita di immagini e video sessualmente espliciti, diffamazione aggravata, violenza privata e molestie, ai danni di una donna.

In particolare, a seguito della richiesta di aiuto della vittima che ha denunciato i fatti al comando Stazione del suo comune, i carabinieri hanno accertato che l’indagato, in più circostanze, previ avvisi telefonici alla donna ed ai familiari di questa, divulgava sulla rete internet e su varie piattaforme telematiche immagini che la ritraevano in atteggiamenti intimi a contenuto sessualmente esplicito, senza il consenso della vittima. L’uomo, inoltre, sui più noti social networks creava falsi profili riconducibili alla donna, facendola apparire disponibile ad incontri sessuali con sconosciuti e attribuendole relazioni con uomini sposati. Tali condotte reiterate nel tempo hanno ingenerato nella vittima un perdurante stato di ansia, di timore e prostrazione morale.  

Si tratta di uno dei primi casi in cui questa tipologia di reato è stato accertato nella provincia di Messina.

Le risultanze investigative emerse dalle indagini dei Carabinieri sono state poste all’attenzione della Procura della Repubblica di Patti, guidata dal Dott. Angelo Cavallo ed il sostituto Procuratore Dott.ssa Federica Urban ha richiesto il provvedimento cautelare, emesso a firma del Giudice per le Indagini Preliminari, Dott. Eugenio Aliquò. 

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.   

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione