Deiezioni canine: da oggi operatori con mezzi a due ruote gireranno per la città

8 Agosto 2020 Cronaca di Messina

Messina servizi Bene Comune ha acquistato, dopo una prova alla presenza del sindaco Cateno De Luca,​ i primi tre ciclomotori dotati di aspiratore che serviranno​ ad eliminare, la presenza delle deiezioni canine sui marciapiedi e su tutte le aree pubbliche. Si tratta di speciali ciclomotori con aspiratori per la rimozione delle feci canine da strade e marciapiedi, e di una​ lancia per la pulizia​ e disinfezione della strada. Dopo la rimozione delle feci difatti, l’apparecchio rilascia un prodotto deodorante e disinfettante per abbattere i cattivi odori e disinfettare la superficie su cui erano depositate le feci. “Con l’utilizzo di questi mezzi – afferma​ il presidente di Messinaservizi Bene Comune Giuseppe Lombardo – che possono anche salire sui marciapiedi,​ previa autorizzazione per servizio pubblico, al fine di rimuovere le deiezioni canine, non​ ci sono più alibi per chi passeggia con gli animali. Abbiamo infatti, già installato 300 su 1000 contenitori per la raccolta delle deiezioni canine previsti, tutti geolocalizzati e con codice QR Code per verificare l’espletamento del servizio da parte dei nostri operatori. Speriamo dunque nella buona educazione​ dei nostri concittadini, ma qualora ci fossero ancora strade ‘infestate’ da questi escrementi per colpa di chi ancora non vuole abbandonare cattive e vecchie abitudini, noi​ interverremo con i nostri “ operatori a due ruote’” ma contestualmente aumenteranno i​ controlli da parte dei vigili urbani e degli IAC ( ispettori ambientali comunali), di prossima entrata in servizio

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione