Nomine di Carlotta Previti e di Federico Basile, Alessandro Russo chiede chiarimenti al sindaco De Luca

14 Agosto 2020 Politica

Il conferimento dell’incarico di “Esperto in materia di costituzione e gestione banche dati” presso la Città Metropolitana all’assessore comunale Carlotta Previti e la recente nomina del nuovo segretario generale del Comune di Messina, assegnato a Federico Basile. È il contenuto di due diverse interrogazioni presentate martedì 11 agosto dal consigliere comunale Alessandro Russo, protagonista negli scorsi giorni di un duro scontro con il sindaco Cateno De Luca, che non aveva accolto di buon grado (per usare un eufemismo) le critiche avanzate dall’esponente del Pd sui social.

Vari i quesiti posti al primo cittadino per ciò che concerne la nomina di Carlotta Previti, legati nello specifico alla “sovrapposizione del nuovo ruolo con la carica assessoriale presso la Città di Messina”, e alle modalità di scelta sulla base di un solo curriculum (il suo), arrivato sulla scrivania di De Luca (“attraverso quali canali tale pubblicità sia stata assicurata nei termini di legge, consentendo la ampia diffusione della notizia tra i potenzialmente interessati alla nomina, con particolare ed espresso riferimento al sito web”, scrive Russo), ma anche “se siano state precedentemente effettuate le ricognizioni interne all’ente Città Metropolitana per verificare la presenza di personale tecnicamente capace e idoneo a realizzare le finalità previste dal decreto di incarico e se di tale ricognizione sia presente documentazione che la comprovi”.

Sulla nomina di Basile, invece, Russo chiede di conoscere se ci sia stato o meno un avviso pubblico e se se ne sia data adeguata pubblicità, stante il fatto che comunque entrambe le nomine sono “fiduciarie”, e attengono alla volontà del sindaco

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione