MARITTIMO FEBBRICITANTE SULLA LAURANA. CARONTE & TOURIST ISOLE MINORI: “APPLICATI IMMEDIATAMENTE I PROTOCOLLI STABILITI DALLE AUTORITA SANITARIE, TUTTO SOTTO CONTROLLO”

24 Agosto 2020 Cronaca di Messina

Confermiamo che un marittimo febbricitante, componente dell’equipaggio della nostra nave in servizio per Caronte & Tourist Isole Minori sulla linea Milazzo/Eolie/Napoli, è stato sbarcato e sottoposto a tampone”.

Così Caronte & Tourist Isole Minori chiarisce quanto accaduto oggi sulla nave Laurana.

A prescindere dall’esito degli accertamenti diagnostici – si legge in una nota diffusa dalla Compagnia – è immediatamente scattata la procedura stabilita fin dallo scorso marzo in accordo con le normative d’emergenza del periodo, che prevede lo sbarco cautelativo di tutto l’equipaggio (anch’esso sottoposto agli accertamenti di rito), la sanificazione radicale della nave e la ripartenza, naturalmente autorizzata dalle Autorità marittime e sanitarie competenti”.

La compagnia di navigazione rassicura, dunque, la propria clientela: “La situazione è stata dunque fin da subito sotto controllo. La pronta reazione organizzativa dà il senso di un atteggiamento di grande e costante vigilanza e di rispetto delle regole che conferma l’impegno di una navigazione in sicurezza che la società si è posto come obiettivo permanente a tutela di passeggeri ed equipaggi”.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione