46enne stroncato da un infarto sulla nave da crociera Costa Diadema in sosta a Messina

30 Settembre 2020 Cronaca di Messina

di Edg – Un uomo di 46 anni indonesiano è deceduto questa notte a causa di un arresto cardiaco, forse un infarto, all’interno della nave Costa Diadema.

La nave da crociera, partita dal porto di Genova e destinata a Corfù, è da qualche ora in sosta al porto di Messina (è sbarcata questa mattina alle 7 e salperà alle 17), una delle tappe della nave della compagnia genovese Costa Crociere. Il decesso è avvenuto nel tragitto da Genova a Messina.

Intorno all’una di notte l’uomo si è sentito male e ha chiamato aiuto. Immediato, ma purtroppo inutile, il soccorso al 46enne del medico di bordo che ha tentato di tutto per salvargli la vita. La salma del povero marinaio, che si trova al Papardo, verrà rimpatriata non appena saranno pronti tutti i documenti per il trasporto.

La Costa Diadema è la prima nave da crociera, dopo tanti mesi di blocco delle attività turistiche per via dello scoppio dell’epidemia del Coronavirus, ad essere sbarcata al porto di Messina, al Molo Colapesce. Conta una capienza di 4mila passeggeri ma sta viaggiando per motivi di sicurezza anticontagio da Covid-19 con 617 passeggeri, di cui 583 francesi e 963 unità di staff di bordo.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione