Guardia di Finanza. Cambio al vertice della Compagnia di Milazzo

30 Settembre 2020 Cronaca di Messina

Passaggio di consegne al comando della Compagnia della Guardia di Finanza di Milazzo, con l’arrivo del Capitano Nicola Bomba, che riceve il prestigioso incarico dal cedente Ten. Col. Alessandro Freda, che continua nel solo incarico di Comandante del Gruppo di Milazzo, responsabile di tutti i Reparti del Corpo che operano nell’area tirrenica. 

 

Il Cap. Nicola Bomba è laureato in Scienze della Sicurezza Economico-Finanziaria ed ha frequentato il 111° Corso “Ponte di Perati III”, presso l’Accademia della Guardia di Finanza, per poi svolgere le funzioni di Comandante della 2^ Sezione Operativa presso il Gruppo di Milano, dove si è distinto in diverse operazioni di servizio a carattere tributario sia su scala internazionale che nazionale. 

 

A seguire, l’Ufficiale ha assolto l’importante incarico di Comandante di Sezione Allievi presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo, massimo istituto di formazione del Corpo, dove, in qualità di Ufficiale Istruttore, ha positivamente contribuito alla formazione degli Allievi Ufficiali, futura classe dirigente della Guardia di Finanza.

 

Il Comandante Provinciale di Messina, Col. t. SFP Gerardo Mastrodomenico, nel ringraziare il Ten. Col. Alessandro Freda per l’egregia e gravosa gestione congiunta dei Reparti del Corpo alla sede di Milazzo, ha espresso al nuovo Comandante della Compagnia i migliori auguri per il nuovo incarico. 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione