Messina, controlli antidroga nelle piazze della movida: due arresti e due denunce

2 Ottobre 2020 Cronaca di Messina

E’ di due arresti e due denunce il bilancio degli interventi dei carabinieri di Messina Centro nelle aree a maggiore attrazione turistica del capoluogo peloritano. Sono stati predisposti posti di controllo lungo le principali arterie stradali, anche in area extraurbana, in particolare in località Castanea, Faro e Ganzirri, e nelle piazze della movida, allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e di evitare disordini legati al consumo di bevande alcoliche. I militari hanno arrestato due pregiudicati messinesi, entrambi destinatari di ordine di carcerazione. Si tratta di G.A., 59enne, che, condannato per i reati di atti persecutori e lesioni aggravate, dovrà espiare la pena di un anno e sei mesi di reclusione, e di P.D., 27enne, già sottoposto agli arresti domiciliari ed associato al carcere di Messina Gazzi a causa delle plurime violazioni agli obblighi derivanti dalla misura cautelare.

I controlli antidroga, inoltre, hanno consentito di intercettare, mentre transitava in via Consolare Pompea a bordo della propria auto, un 35enne di Ganzirri trovato in possesso di circa 6 grammi di marijuana. La perquisizione presso il domicilio ha consentito ai carabinieri di sequestrare 4 piantine di marijuana di altezza variabile tra 10 cm ed un metro, nonché l’impianto di essiccamento delle foglie di canapa indiana, costituito da lampade elettriche.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione