Barcellona P.G.: controlli dei Carabinieri nei luoghi della movida, 3 persone denunciate

Nella notte tra sabato e domenica, i militari della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto hanno svolto servizi di prevenzione e controllo nel comprensorio barcellonese e nelle zone interessate dalla c.d. movida, anche al fine di verificare il rispetto delle regole sul distanziamento interpersonale previste dalle norme per l’emergenza Covid-19. 

Nel corso del servizio, che ha visto impegnate le pattuglie della Sezione Radiomobile, i militari dell’Arma hanno proceduto nei confronti di:

  • un 50enne deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto per guida in stato di ebrezza, poiché guidava con un tasso alcolemico superiore al limite consentito, con il contestuale ritiro della patente di guida;
  • un 30enne deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto per utilizzo di atto falso, per aver esibito una patente francese difforme dai modelli legalmente emessi; 
  • un 19enne deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto per disturbo del riposo delle persone, in quanto, con la propria autovettura, dotata di un impianto stereo modificato, diffondeva musica ad alto volume. Il predetto impianto è stato sottoposto a sequestro. 

 

Nel corso del servizio, sono stati segnalati alla locale Prefettura di Messina, due trentenni per uso personale di sostanze stupefacenti. Otto attività commerciali sono state oggetto di controllo per verificare l’applicazione delle norme volte a contenere la diffusione del virus covid-19. Sono state controllati 65 automezzi e poco più di 90 persone, contestando 7 infrazioni al Codice della Strada che prevedono sanzioni amministrative, tra cui 2 per la guida senza casco, 4 per guida senza cintura di sicurezza ed una per guida con patente scaduta.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione