Giocavano a biliardo senza mascherina: multati e sala giochi chiusa a Messina

14 Ottobre 2020 Cronaca di Messina

Giocavano a biliardo in una sala giochi già sottoposta a chiusura, senza dispositivi di protezione individuale. La polizia ha avviato accertamenti e ha proceduto a sanzionare i presenti per violazione delle norme anti-Covid.
La sala giochi presso cui stanotte i poliziotti hanno effettuato un controllo a seguito di una segnalazione, è la stessa per la quale era stata disposta la cessazione immediata dell’attività pochi giorni fa.

Le verifiche effettuate dalla polizia amministrativa avevano accertato che quella registrata come associazione sportiva era in realtà una sala biliardi non autorizzata. Stanotte, all’arrivo degli agenti, la sala giochi era aperta e all’interno erano presenti una ventina di persone, alcune delle quali intente a giocare a biliardo, altre impegnate ad assistere. Nessuno dei soggetti presenti era munito di mascherina di protezione individuale, né tantomeno osservava la distanza interpersonale di almeno un metro prevista dalle norme anti-Covid. Dopo aver proceduto all’identificazione di tutti i presenti, la maggioranza dei quali pregiudicati, gli agenti hanno invitato gli avventori a lasciare la sala giochi e provveduto affinché la stessa fosse chiusa. In corso di accertamento le eventuali responsabilità in merito all’apertura della sala giochi. Nei confronti di tutte le persone presenti saranno elevati verbali di contestazione di illecito amministrativo per la violazione delle disposizioni relative al contrasto della pandemia da Covid 19.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione