Messina, oggi la presentazione dei nuovi “treni pop”: collegheranno ogni 25 minuti la zona Sud alla stazione centrale

26 Ottobre 2020 Cronaca di Messina

Due nuovi treni Pop, saranno presentati oggi, alle 11, alla Stazione centrale di Messina, incrementano la flotta del trasporto regionale siciliano e consentono una capienza massima di 464 passeggeri ciascuno. Questi, sono i primi due dei sette nuovi convogli che entro l’anno verranno consegnati alla Sicilia.

Si tratta di treni tra i più capienti destinati al trasporto pendolare siciliani. Al 50% della lorocapienza, secondo le ultime disposizioni dell’ordinanza del presidente Musumeci in relazione alla prevenzione dal rischio Covid nel trasporto pubblico, potrebbero trasportare ben 232 passeggeri, 153 seduti e 80 in piedi, collegando con frequenza di 25 minuti la zona sud di Messina alla stazione centrale.

Continuiamo a sollecitare la Regione, Trenitalia e l’amministrazione comunale – commenta la UIltrasporti Messina sul tema – sull’avvio dell’integrazione con Metroferrovia Giampilieri – Messina, considerandola un’occasione da sfruttare nel sistema della mobilità cittadino, oggi ancora trascurato, specialmente in questa fase di pandemia, ove poteva rappresentare, integrata con ATM, uno sfogo importante per i flussi di centinaia di pendolari e studenti, liberando al contempo mezzi gommati che potrebbero essere impiegati in altri servizi per le scuole in diverse zone della città. Abbiamo appreso la convocazione di un incontro per il prossimo giovedì 29 ottobre, a Palermo, da parte dell’assessore Falcone proprio con Trenitalia, Comune di Messina e ATM per discutere di biglietto integrato e Metroferrovia. Avviare il servizio integrato in questa fase di emergenza è quantomai importante per la città di Messina”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione