Andrea Argento (M5s): “Continui colpi di teatro, si limiti a fare il sindaco, se è in grado di farlo””

27 Ottobre 2020 Politica
“In uno dei momenti più drammatici dal dopoguerra ad oggi, è umiliante dover assistere alle continue trovate propagandistiche del sindaco, che per smania di protagonismo si intesta meriti non suoi, mistificando la realtà a beneficio della sua platea social e di dirette Facebook senza alcun contenuto né contraddittorio”.
Ad affermarlo è il capogruppo del M5S al comune di Messina Andrea Argento, commentando la smentita del presidente della regione Siciliana Nello Musumeci alle dichiarazioni del sindaco di Messina, bollate come “fake news”.
“Già da mesi, per fini propagandistici – prosegue Argento – il sindaco De Luca ha preso di mira il Governatore sui provvedimenti contro il coronavirus con decine di insulti e attacchi, fino all’apoteosi di sabato, quando ha strumentalizzato il malcontento dei commercianti invitando la cittadinanza a contravvenire all’ordinanza regionale, e quindi a una norma gerarchicamente superiore. Che Musumeci sia stato costretto adesso dalla circostanze a rispondere con la stessa moneta, smentendo in maniera netta De Luca, è svilente per le stesse istituzioni che il sindaco ha giurato di servire”.
“A fronte delle difficoltà patite da migliaia di messinesi, la città non merita di essere mortificata e offesa dai quotidiani colpi di teatro del sindaco, che continua a collezionare gaffe e figuracce, dimostrando per l’ennesima volta di non avere più alcun freno inibitorio. Come ama ripetere lo stesso De Luca “a ciascuno il proprio mestiere”: lui si limiti a fare il sindaco, se è in grado di farlo”, conclude.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione