8 Novembre 2020 Cronaca di Messina e Provincia

Sequestri e multe della Polizia Municipale

Duemilacinquento mascherine non idonee sequestrate alla Zir. E’ uno dei provvedimenti della polizia specialistica guidata dal comandante Giovanni Giardina che stamattina ha eseguito specifici controlli legati al rispetto delle disposizioni antiCovid.

Denunciati i due messinesi che avevano attrezzato le bancarelle con i dispositivi di sicurezza di origine cinese ma senza alcuna etichetta né possibilità di comprenderne la provenienza. Le mascherine andranno al macero. I due venditori ambulanti erano privi di ogni licenza.

Le attività di controllo anche a Maregrosso, dove i vigili, insieme ai carabinieri, hanno fatto sgomberare un mercatino delle pulci abusivo.

Multe e sequestri anche in piazza del Popolo, dove è stato sequestrato anche un mezzo privo di assicurazione, per occupazione di suolo pubblico e sul viale della Libertà, dove un discreto assembramento ha richiamato l’attenzione della polizia municipale che ha sorpreso un uomo che vendeva pesce senza nessuna licenza. Circa trenta chili di pesce sono stati sequestrati e il venditore multato anche perché non portava la mascherina.

Multe anche in un bar del centro città per la mancata chiusura, mentre sono in corso ulteriori verifiche su altri bar: il sospetto è che non venga rispettata la regola che prevede solo la possibilità di servire i clienti per l’asporto.