Ars, Danilo Lo Giudice lascia l’Udc

16 Novembre 2020 Politica

“Il patto federativo siglato in occasione delle elezioni tra Sicilia Vera e l’Udc, purtroppo, non ha visto alcuna concretezza rispetto all’azione quotidiana portata avanti fin qui da tutto il gruppo.” Così il deputato regionale Danilo Lo Giudice, nonché sindaco di Santa Teresa di Riva e delfino di Cateno De Luca, annuncia di lasciare l’Unione dei democratici cristiani e democratici di centro, andando al Gruppo misto.

“Più volte anche nei mesi scorsi ho manifestato questo mio malessere, trovandomi spesso a dover prendere posizione in solitaria su tematiche molto importanti, percependo anche un certo imbarazzo – prosegue – Nulla da dire rispetto ai colleghi, persone che stimo e che ringrazio comunque per il percorso fatto insieme, ma preferisco essere autonomo nell’azione quotidiana, portare avanti le battaglie che fin dal 2007 con Cateno De Luca, siamo riusciti a far approdare in Ars.”

“Da qui la scelta di iscrivermi al gruppo misto, avendo così la possibilità di valutare ogni singolo provvedimento per ciò che merita, consapevole che questa scelta possa rappresentare anche un rischio nell’ottica del prossimo appuntamento elettorale del 2022 – conclude – Vedremo se in futuro ci saranno le condizioni per un patto federativo con partiti nazionali che si ispirano alla valorizzazione delle autonomie e dei palazzi municipali, altrimenti continueremo come sempre ad agire nell’esclusivo interesse della Sicilia e dei siciliani, portando avanti come sempre i valori del nostro movimento di Sicilia Vera.”

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione