Omicidio Salmeri, l’intervista al Procuratore Crescenti

“E’ stato un delitto particolarmente efferato, complicato da risolvere perché era difficile risalire all’identità della vittima. Ed è incredibile che nel 2020 non c’era nemmeno una denuncia di scomparsa dell’uomo in tre mesi per capire chi fosse la vittima, sembra assurdo che uno può essere ucciso e bruciato in una discarica e tutti si sono dimenticati di lui. I carabinieri tuttavia hanno lavorato benissimo con un impegno particolare in un contesto di degrado riuscendo ad arrestare l’omicida”. Lo ha detto il procuratore di Barcellona Pozzo di Gotto Emanuele Crescenti che sull’assassino spiega: “Non era delinquente abituale – prosegue Crescenti – aveva solo precedenti per una rapina. E quindi non era particolarmente attenzionato, viveva comunque in un contesto di degrado sociale. Pensiamo l’omicidio sia premeditato perché qualche giorno prima aveva fatto dei sopralluoghi e si è portato tutto l’occorrente per bruciare un cadavere”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione