Si insedia a Trapani il nuovo Vicario del Questore: è la messinese Marina D’Anna

17 Dicembre 2020 Cronaca di Messina

Si è insediato il nuovo Vicario del Questore di Trapani, Primo Dirigente della Polizia di Stato, Dr.ssa Marina D’Anna.
La Dr.ssa D’Anna, messinese di origine, ha conseguito la laurea in giurisprudenza nel 1988 abilitandosi, successivamente, all’esercizio della professione forense ed all’insegnamento delle discipline giuridiche. Al termine del corso di formazione per Vice Commissario, nel 1991, ha ricoperto il suo primo incarico presso il Posto di Polizia di Frontiera Brennero.
Poliedrici gli incarichi ricoperti nel corso della carriera presso le Questure di Bolzano, Reggio Calabria e Messina, provincia quest’ultima in cui ha assunto anche le funzioni di Dirigente del Commissariato di P.S. di Milazzo. Analogo incarico ha rivestito anche presso il Commissariato di P.S. di Montecatini Terme (PT).
Dopo essere stata promossa Primo Dirigente, nell’anno 2011, la Dr.ssa D’Anna ha assunto la direzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Reggio Calabria e, di seguito, nel 2015, ha ricoperto le funzioni di Capo di Gabinetto della Questura di Bologna.
Dall’aprile del 2018 la Dr.ssa D’Anna ha disimpegnato l’incarico di Vicario del Questore di Ragusa.
Il Questore La Rosa ed i Funzionari della Questura hanno presentato al nuovo Vicario gli auguri di proficuo lavoro al servizio della comunità trapanese.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione