Coronavirus, 300 nuovi casi a Messina. Il dato più alto in Sicilia

29 Dicembre 2020 Cronaca di Messina

Torna a salire la curva dei contagi giornalieri di Messina e provincia, che oggi si attestano a 287 unità. Sono invece 995 (ieri 650) i nuovi positivi registrati nelle ultime ventiquattro ore in tutta la regione a fronte di 8.807 tamponi processati. Scende quindi di poco il rapporto positivi-tamponi, oggi all’11,2% (ieri era all’11,4%).

I guariti siciliani di oggi sono 806 mentre i decessi ammontano a 26. I ricoverati con sintomi sono attualmente in totale 1.093, 169 in terapia intensiva, per un totale di 1.262 soggetti ospedalizzati. In isolamento domiciliare si trovano invece 32.147 persone in tutta la regione.

I contagi sono così ripartiti tra le nove province siciliane: Catania 185, Palermo 225, Messina 287, Ragusa 33, Trapani 105, Siracusa 42, Caltanissetta 57, Agrigento 26, Enna 35.

In Italia

Sono 11.212 i nuovi casi di Covid in Italia, in aumento rispetto agli 9.585 di ieri ma con molti più tamponi: 128.740, 60mila più di quelli eseguiti 24 ore fa. Tanto che il tasso di contagio, ossia il rapporto positivi-tamponi, scende da 12,49 a 8,70%. In aumento invece i decessi, 659 oggi contro i 445 di ieri, ma pesano numerose notifiche arretrate giunte solo oggi dalle Regioni. Il totale delle vittime sale a 73.029. Ancora in calo le terapie intensive, -16 oggi (ieri -15), che scendono a 2.549, e in diminuzione anche i ricoveri ordinari dopo due giorni di crescita, -270 (ieri +361), 23.662 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La regione con più casi è sempre il Veneto (+2.655), seguita da Lazio (+1.218), Sicilia (+995), Emilia Romagna (+894) e Lombardia (+843). Il totale dei casi dall’inizio dell’epidemia sale a 2.067.487. I guariti nelle 24 ore sono 17.044 (ieri 14.675), per un totale di 1.425.730. In calo quindi il numero delle persone attualmente positive, -6.493 (ieri -6.539), che scende a 568.728 totali. Di questi, 542.517 sono in isolamento domiciliare, 6.207 meno di ieri.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione