29 Dicembre 2020 Sport e Spettacolo

MESSINA: FINALMENTE UNA VIA INTITOLATA A TANO CIMAROSA. A SANTA MARGHERITA IL LUNGOMARE GRAZIELLA CAMPAGNA

di EDG – Messina avrà finalmente una via dedicata a Tano Cimarosa, il grande attore popolare, regista e sceneggiatore dalla interminabile carriera che ha recitato con tutti i più famosi attori della commedia all’italiana, da Alberto Sordi, a Massimo Girotti, da Vittorio Gassman a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia e Nino Manfredi.

La via intitolata a Cimarosa si trova nel villaggio di Contesse – Rione Cep, compresa tra le vie Adolfo Celi e la via Rosario Livatino.

Gaetano Cisco, in arte Tano Cimarosa, ha rappresentato nel cinema la Sicilia, durante quei magici cinquant’anni di cinematografia che ha fatto grande il nostro Paese nel mondo. Ha impersonato lo stereotipo del siciliano medio, istintivo e sanguigno, in grado di spaziare dai ruoli comici a quelli drammatici (su tutti quello del mafioso zecchinetta ne ‘Il giardino della civetta’).

Ricoverato inizialmente in una struttura del Lazio, è stato ospite di Casa Serena fino al 24 maggio 2008, data nella quale morì a 86 anni.

Solo dopo quasi nove anni dalla sua morte, grazie anche all’intervento dell’amministrazione comunale Accorinti, nel 2016 Tano Cimarosa riceve finalmente degna sepoltura nel Cimitero Monumentale, nella sezione degli uomini illustri.

La città di Messina fino ad oggi lo ha ricordato intitolandogli il teatro interno a Casa Serena e l’Arena teatrale all’interno dell’azienda agricola ‘Don Minico’.

La commissione per la Toponomastica riunitasi a luglio scorso ha anche deciso di intitolare, su proposta di mons. Cesare Di Pietro, una via cittadina a Tiziano de Zardo (1890-1971), scrittore, giornalista e segretario generale dell’amministrazione provinciale.

Su proposta dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Cannizzaro-Galatti’ si è deciso di intitolare la Palestra dell’Istituto al capo della Squadra Mobile Boris Giuliano, ucciso da Cosa Nostra nel 1979.

La commissione ha deciso anche di intitolare una via del villaggio UNRRA all’architetto Michele Valori (1923-1973), urbanista e accademico che progetto’ il villaggio UNRRA, e un ramo della Strada Provinciale 33 di Giampilieri Superiore a Giovanni Manganaro, morto nel 1982 (approvato con l’astensione del prof. Restifo).

Di grande rilevanza la decisione di intitolare il lungomare di Santa Margherita a Graziella Campagna, a cui era già stata intitolata la Piscina Comunale di viale San Martino.

Intitolato anche il giardino antistante la Prefettura di Messina ai fratellini Francesco Filippo e Raniero, morti nell’incendio della propria abitazione il 14 giugno del 2018, da oggi Giardino degli Angeli, in loro memoria.

Sulla decisione sono state sollevate forti perplessità da parte del prof. Restifo, non certo in merito all’intitolazione ma sulla collocazione topografica, proponendo in alternativa la Piazza XX Settembre, giudicata più appropriata. Ma la decisione è poi passata a maggioranza.

La Commissione ha infine approvato all’unanimità le seguenti intitolazioni:

per la strada compresa tra la via Pietro Ribaud sino a fine strada l’intitolazione a via Salvatore Maria Di Blasi; alla strada già individuata come via San Cosimo a Castanea delle Furie, via Cosma e Damiano.