Rifiuti a Messina, cambia il conferimento: isole ecologiche chiuse nei giorni di “zona rossa”

30 Dicembre 2020 Cronaca di Messina

Messinaservizi comunica i calendari per la raccolta di rifiuti dal 31 dicembre al 2 gennaio, in seguito verranno date altre informazioni per il resto delle festività. La vigilia di capodanno, il 31 Dicembre, che sarà prefestivo, non si potranno conferire rifiuti sia nelle Aree servite dalla raccolta differenziata, che nei cassonetti stradali dell’indifferenziata, perché giorno 1 gennaio non ci sarà nessuna raccolta.

Il giorno di Capodanno tuttavia, dalle ore 17 alle ore 21 si potranno conferire i rifiuti nei cassonetti filo strada presenti nelle zone non servite dal porta a porta, e invece nelle zone servite dalla raccolta differenziata si potranno esporre i materiali previsti da calendario e con i rispettivi orari, sia della giornata del venerdì che della giornata di sabato. In particolare, per l'Area Nord si esporranno umido e indifferenziato, nell'Area Sud umido e plastica e metalli, e nell'area Centro umido e carta. Comunichiamo inoltre che tutte le isole ecologiche resteranno chiuse nei giorni previsti come zona rossa nell'ultimo Dpcm e cioè il 31 Dicembre, e l'1, 2, 3, 5, 6 Gennaio 2021.

“Raccomandiamo a tutti i cittadini – spiega Giuseppe Lombardo presidente di Messinaservizi Bene Comune - di attenersi alle disposizioni esposte in questi calendari e di non gettare i rifiuti in modo indiscriminato per agevolare i nostri operatori ed evitare multe salatissime, poiché visto i numerosi conferimenti non conformi durante le giornate del 25 e 25 scorso , soprattutto per l’indifferenziata nell’Area Nord, il passaggio degli operatori sarà anticipato da squadre dei vigili urbani per la verifica ed eventuale erogazione di sanzione prima della raccolta. Inoltre si ricorda che anche il 2 gennaio essendo prefestivo non sarà possibile conferire nei cassoni stradali della raccolta indifferenziata.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione