15 Gennaio 2021 Cronaca di Messina e Provincia

CORONAVIRUS: 327 nuovi positivi a Messina e 10 morti!

Sono 1.945 i nuovi positivi al Covid in Sicilia su 24.005  tamponi con un tasso di positività dell’8,1% in funzione dell’accelerazione sul fronte dei tamponi che sono circa 2 volte e mezzo quelli ordinari. Le vittime sono state 39 nelle ultime 24 ore che portano a 2916 deceduti dall’inizio della pandemia.

È stata un’altra giornata funesta, per Messina. Con un nuovo record di decessi di pazienti Covid in 24 ore: ben 10, tra il Policlinico e il Papardo. Nell’ospedale universitario hanno perso la vita un 90enne di Venetico, un 67enne di Patti, due donne di Messina di 86 e 93 anni, una donna 92enne di Alì Terme, due uomini messinesi di 76 e 89 anni e un 90enne di San Pier Niceto. Due i decessi al Papardo: un uomo di 73 anni e una donna 76enne. A questi si aggiunge una donna di 84 anni, deceduta martedì 12 ma registrata solo oggi in piattaforma.

I positivi sono 45.045 con un aumento di 180 casi.

Negli ospedali i ricoveri sono 1.613, 11 in più rispetto a ieri, dei quali 210 in terapia intensiva, 5 in più rispetto a ieri. Al Policlinico di Messina si sfiora quota cento, con 96 pazienti di cui 22 in terapia intensiva; 42 i ricoveri al Papardo (11 di loro sono in rianimazione), 26 al Cutroni Zodda di Barcellona.

I guariti sono 1.729.La distribuzione nelle province vede  Palermo 510, Catania con 456, Messina 327, Trapani 312, Siracusa 185, Caltanissetta 87, Agrigento 38, Ragusa 29, Enna 1.

Intanto la zona rossa è ufficiale. L’ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza, riporta in rosso tre aree del Paese. Si tratta di due regioni e una provincia autonoma. A diventare rosse  sono la provincia autonoma di Bolzano, la Lombardia e la Sicilia. Da quanto si apprende dal Ministero della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà nelle prossime ore la nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 17 gennaio.

La stessa ordinanza stabilisce i colori di tutte le altre regioni. Nove Regioni passano in area arancione: sono le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. Restano in area arancione dove già si trovavano in tre: Calabria, Emilia-Romagna e Veneto.

Le virtuose, invece, sono sei e non una sola come era stato ipotizzato nei giorni scorsi in base aid ati parziali che affluivano. Di fatto la Campania insieme ad altre 5 regioni e Province Autonome restano in fascia gialla. Sono Sardegna, Basilicata, Toscana, Provincia Autonoma di Trento e Molise.