Rosario Duca su Trimarchi esperto: “È uscito dalla porta per rientrare dalla finestra”

22 Gennaio 2021 Cronaca di Messina

Come prevedibile, la nomina dell’ex assessore dimissionario Roberto Vincenzo Trimarchi nel ruolo di esperto, con le stesse competenze alla scuola che aveva quando era in Giunta, hanno scatenato le prime reazioni politiche.

A commentare è stato Rosario Duca, presidente dell’ Arcigay di Messina, che in passato con Trimarchi ha avuto discreti screzi, poi comunque rientrati.

“Ecco un caso che ricalca alla perfezione il significato del detto messinese “nésciri da potta e trásiri da finestra”, scrivono Duca e Giada Galletta, Segretaria Arcigay Makwan Messina

"Rimaniamo sorpresi nell’apprendere stamane della nomina ad esperto di Enzo Trimarchi, ex Assessore all’Istruzione ed alla Cultura del comune di Messina.

É senz’altro competenza del Sindaco nominare esperti o quant’altro, tuttavia non possiamo accettare che un delicato ruolo, come quello dedicato alla scuola, venga ricoperto proprio da Trimarchi, ex esponente della sua giunta che abbiamo giá avuto modo di contestare (ai tempi ancora in carica) in occasione delle sue transofobe e misogine dichiarazioni sulla comandante Carola Rackete, sottolineando la pericolositá delle conseguenze a cui può condurre un certo tipo di linguaggio tutt’ora adoperato alla stregua di un insulto o peggio di un’offesa.

Consideriamo quest’azione per quello che é: un ennesimo schiaffo alla comunità LGBT+ che l’ex Assessore aveva giá offeso.

Pertanto chiediamo al Sindaco di Messina di rivalutare le proprie intenzioni e, se proprio non riesce a fare a meno del suo sodale come esperto, che lo orienti in altri ambiti e non per la scuola o la cultura, per le quali ha giá avuto modo di rivelarsi eufemisticamente inappropriato”, concludono i due.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione