Servizi anti-Covid. Sospesa una partita di calcetto a Tremonti. Serrati i controlli della Polizia di Stato

25 Gennaio 2021 Cronaca di Messina

Proseguono incessanti i controlli anti-Covid ad opera delle Forze dell’Ordine volti a garantire il rispetto delle normative vigenti e ad arginare il diffondersi del virus. Particolare attenzione è stata prestata affinché fosse garantito il corretto utilizzo dei dispositivi di sicurezza ed evitato ogni tipo di assembramento o spostamento che non sia motivato da comprovate esigenze  lavorative o situazioni di necessità. 

I controlli del fine settimana hanno visto impegnata in prima linea la Polizia di Stato che ha svolto nella provincia di Messina numerosi servizi. 

Sottoposti a controllo 1372 persone e 167 esercizi commerciali. Sono 26 le persone sanzionate.

In particolare, sospesa nella giornata di venerdì scorso, una partita di calcetto in località Tremonti. In campo, impegnati nell’azione di gioco, i poliziotti hanno sorpreso dieci persone di cui otto minorenni. Il responsabile della società sportiva ha giustificato la presenza dei giocatori in campo affermando che si trattava di una selezione di atleti per un torneo nazionale. Si rammenta che, l’attuale normativa prevede che solo eventi e competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale sono consentiti.

Inoltre, nella giornata di ieri, i poliziotti hanno sorpreso e sanzionato gli avventori di un circolo culturale nei pressi del viale Europa. Cinque, nello specifico, le persone identificate e sanzionate ai sensi dell’art.4 D.L.19/2020.

Sanzionati altresì due abituali assuntori di sostanza stupefacente che, contestualmente, sono stati segnalati all’Autorità competente per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione