Muore Giovanni Mazzullo, titolare dello storico bar Torino

29 Gennaio 2021 Culture

È morto ieri Giovanni Mazzullo, titolare dello storico bar Torino di corso Cavour, locale che gestiva e di cui era proprietario sin dal 1967 insieme al padre Giacomo dopo averlo rilevato.

Il ricordo del figlio Giacomo Mazzullo, che ne ha raccolto il testimone, e fini a ieri affianca a il padre nella gestione del bar:

“Amici e affetti più cari,
mi trema il cuore nel dirvi che mio padre Giovanni non c’è più. Se ne è andato in questa giornata, apparentemente come le altre. Non ha potuto combattere un male incurabile, scoperto troppo tardi.
Voi lo conoscevate come un’istituzione cittadina. Ha portato avanti con merito e sacrificio l’eredità di mio nonno Giacomo e con pazienza ne ha trasmesso il valore familiare a me. Il Bar Torino è stato la sua casa, il cassetto di ogni speranza, il dono da lasciare a noi figli.
Per me era semplicemente mio padre. Mi ha sempre sostenuto, ha creduto nelle mie idee, anche quando erano diverse dalle sue. Ha saputo mettersi da parte con orgoglio, fiero del lavoro e della fatica di una vita intera.
C’è una cosa che non voglio perdere mai. Il suo sguardo rasserenante a infondere positività.

Ci rivedremo papà.

Claudio e famiglia Mazzullo".

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione