Consiglio comunale, Nello Pergolizzi lascia LiberaMe

30 Gennaio 2021 Politica

«La mia appartenenza al gruppo LiberaME, palesemente non gradita all’establishment che governa quel che resta del PD, non ha più senso e, pertanto,tolgo il disturbo». Ad annunciarlo, in una nota inviata alla stampa, è il consigliere comunale di LiberaMe Nello Pergolizzi, che nei giorni scorsi aveva presentato una mozione con l’obiettivo di far desistere il sindaco De Luca dal suo intento di dimettersi.

«Prendo atto della presa di posizione dei colleghi di LiberaME, del gruppo PD e del Segretario Provinciale del PD, con la quale si critica aspramente la mia iniziativa tendente a condividere, nel merito, le ragioni relative alle inadempienze dell’A.S.P. di Messina e a far riflettere il Sindaco sulla preannunciata scelta di dimettersi in un momento di particolare difficoltà che vive la nostra Città. In questi anni ci sono state diverse iniziative del Gruppo LiberaME e tantissime altre individuali, consentendo alle diverse sensibilità, naturali in una lista civica, di esprimersi. Ci univa, in questa lista, la stima personale, nei confronti del prof. Pietro Navarra. Questo attacco la dice lunga sulla volontà di zittire una voce libera e di far tornare il PD ad essere “la ditta” di bersaniana memoria. Mi sono candidato da uomo libero in una lista civica, senza avere alcuna tessera di partito e dopo l’elezione, ho svolto il mandato di consigliere comunale senza pregiudizio, assumendomi le responsabilità su ogni singolo atto amministrativo. Ho preferito il confronto e perseguito, prima di tutto, l’interesse della Città. Fatte queste premesse, la mia appartenenza al gruppo LiberaME, palesemente non gradita all’establishment che governa quel che resta del PD, non ha più senso e, pertanto,tolgo il disturbo. Continuerò, in ogni caso, con il massimo impegno l’attività all’interno del Civico Consesso»

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione