1 Febbraio 2021 Cronaca di Messina e Provincia

Messina, Area ex Gasometro: prosegue lo screening drive-in per l’intera cittadinanza

Continua la campagna di screening Covid-19 rivolta ai cittadini messinesi per l’esecuzione di test rapidi in modalità drive-in.

L’iniziativa, promossa dalla Regione Siciliana, prevede un monitoraggio attraverso tamponi rapidi-rinofaringei effettuati presso l’Area ex Gasometro, tutti i giorni, dalle ore 8 alle 20.

L’adesione, gratuita e volontaria, è rivolta a tutti i cittadini, ma è indispensabile prenotarsi per sottoporsi al tampone rapido e rendere ancora più veloce la procedura di accesso al drive-in, chiamando il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile ai recapiti telefonici 090-22866, 090-9485242 e 800300303.

Le prenotazioni effettuate nei diciassette giorni di campagna, iniziata sabato 9 gennaio, sospesa il 22 dello stesso mese per poter consentire l’effettuazione dello screening sulla popolazione scolastica, e ripresa lo scorso venerdì 29 gennaio, sono state complessivamente 10.024, raggiungendo quindi l’obiettivo prefissato dall’ASP di effettuare 80 tamponi orari e di monitorare quanti più cittadini possibili.

“In armonia con le indicazioni regionali e grazie alla collaborazione dell’ASP, coordinata dal Commissario ad acta per l’emergenza Covid Maria Grazia Furnari e in sinergia con la Protezione Civile regionale ed il Volontariato – spiega l’Assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli – si sta assicurando un monitoraggio che principalmente si pone l’obiettivo di individuare i soggetti positivi asintomatici per impedire, quanto più possibile, la circolazione del virus sul territorio comunale. Maggiore preoccupazione in vista soprattutto della riapertura delle scuole a partire da oggì, lunedì 1 febbraio, da quando la Sicilia è divenuta zona arancione. E’ utile, anche in questa occasione, ricordare che è di fondamentale importanza il rispetto delle norme comportamentali per il contenimento del contagio. Mi riferisco, in particolare, all’uso della mascherina, al frequente lavaggio delle mani e al distanziamento interpersonale”.

Ad oggi, alla campagna di screening hanno contribuito ogni giorno 76 medici, divisi in quattro turni, che hanno coperto le 24 ore. Insieme alla campagna di screening per la popolazione, è proseguita (e proseguirà) l’attività di controllo e somministrazione test in modalità drive in, alla “dogana sanitaria” dell’ex Gasometro, per chi rientra in Sicilia. Hanno collaborato e coadiuvato il personale medico, fino a tredici unità di personale al giorno tra appartenenti al Dipartimento Regionale di Protezione Civile e alle Associazioni di Volontariato della Protezione Civile di Messina e provincia.