COMUNE, PASSA IL BILANCIO DI PREVISIONE

2 Febbraio 2021 Politica

Il bilancio di previsione 2021-2023 è stato approvato dopo sei ore di consiglio comunale.

Diciannove presenti, sedici favorevoli, due contrari (Nino Interdonato e Piero La Tona di Sicilia Futura, che da giorni ammoniscono sulle incongruenze del documento di programmazione finanziaria) e un astenuto (il presidente del consiglio comunale Claudio Cardile), il previsionale passa, con una maggioranza anche più ampia di quella che si potesse preventivare stamattina, ascoltando gli interventi e le dichiarazioni di voto.

Dopo l’abbandono dell’aula da parte del Pd e di LiberaMe per protesta contro il sindaco dimissionario Cateno De Luca, seguiti dal Movimento 5 stelle, che sono rimasti fino alla bocciatura dei loro emendamenti, a far passare la delibera sono rimasti i quattro del gruppo Misto, (Serena Giannetto, Salvatore Serra, Ciccio Cipolla e Nello Pergolizzi), Libero Gioveni di Fratelli d’Italia, Daria Rotolo di Sicilia Futura, Benedetto Vaccarino di Ora Sicilia, Pierluigi Parisi, Nicoletta D’Angelo, Ugo Zante e Giovanna Crifò di Forza Italia, Giandomenico La Fauci e Francesco Pagano di Ora Messina, Giovanbattista Caruso (Bramanti Sindaco), Giovanni Scavello e Dino Bramanti (Lega).

Molti consiglieri, dopo avere votato, hanno però avuto parole molto dure nei confronti del documento e delle modalità con le quali è stato portato avanti, soprattutto in riferimenti agli emendamenti.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione