Coronavirus, da domani via alle vaccinazioni nell’ex fiera

9 Marzo 2021 Cronaca di Messina

Si parte domani con l’attivazione dell’Hub vaccini di massa nell’ex Fiera di Messina: nel padiglione 7a saranno somministrare le prime dosi. In attesa dell’inaugurazione ufficiale, intanto stamane il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha voluto fare un sopralluogo nei padiglioni, 7a, già ultimato (e dove bisognerà recarsi domani), e 7b, quasi pronto. Il centro accoglierà migliaia di messinesi, a cominciare dal comparto Giustizia.

Il direttore generale facente funzioni ASP Messina Bernardo Alagna insieme con la Protezione Civile ha illustrato al governatore gli spazi destinati alle vaccinazioni: infopoint, sala d’ingresso con chiamata e numero elettronico su display, i 52 box vaccinali divisi in tre corridoi per ogni padiglione, sala d’attesa, sala certificazioni, uffici, deposito per la conservazione dei vaccini, spogliatoi e bagni anche per persone diversamente abili.

Un lavoro realizzato nel giro di meno di due settimane con la supervisione del neo commissario per l’Emergenza Alberto Firenze che ha accelerato i tempi di consegna. Previsti due parcheggi: il primo per l’utenza con ingresso all’angolo appositamente aperto per l’occasione e già asfaltato, il secondo esclusivamente per il personale sanitario sarà invece quello che affaccia sul mare.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione