Sarà l’ing. Salvatore Ruello il terzo componente del Cda dell’Amam

10 Marzo 2021 Politica

di Edg - Sarà l'ingegnere Salvatore Ruello il terzo componente del Cda dell'Azienda Meridionale Acque Messina. La nomina dovrebbe essere ufficializzata venerdì prossimo.

Un mese fa è stato pubblicato il bando per la selezione di un nuovo componente dell'Amam dopo che lo scorso 1 febbraio il Cda ha accettato le dimissioni del presidente della Partecipata, Salvo Puccio, che ha accettato un incarico a tempo pieno e determinato di Dirigente Tecnico nell'Area tecnica della Città Metropolitana di Messina. Ad assumere le sue funzioni ad interim è stata l'architetto Loredana Bonasera.

L'ingegnere Ruello, broker immobiliare e titolare di uno studio di ingegneria civile, che da tempo non nasconde le sue simpatie per l'amministrazione del sindaco Cateno De Luca, ha già diverse esperienze amministrative. E' stato consigliere dell’allora XI quartiere dal 2003 al 2005 per poi diventarne anche presidente dal 2005 al 2007. Ruello è stato anche componente della Commissione urbanistica comunale e per un breve periodo consigliere comunale (nel 2012), dopo le dimissioni  del  consigliere Giuseppe Ansaldo, essendo risultato secondo dei non eletti della lista “Il Centro con D’Alia” alle amministrative del 2008. Il nuovo componente del cda è anche presidente della Cooperativa lago Grande Ganzirri che produce vongole nel lago di Ganzirri e cozze nel lago di Torre Faro.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione