La Polizia di Stato arresta pusher a Giostra

15 Marzo 2021 Cronaca di Messina

I poliziotti delle Volanti hanno proceduto al suo arresto ieri, intorno alle 23.00, nel rione Giostra, dopo averlo sorpreso a cedere sostanza stupefacente.

Al prezzo di 40 euro, l’uomo, messinese, 27 anni, soggetto noto ai poliziotti per i suoi precedenti di polizia, ha venduto una dose di crack del peso di 0,42 grammi al <cliente> presentatosi al suo domicilio, seguito dagli agenti e subito bloccato con la droga appena acquistata.

Nei confronti di quest’ultimo, si è proceduto alla contestazione della sanzione amministrativa ai sensi dell’art. 75 DPR 309/990 e al sanzionamento per aver violato la vigente normativa anti Covid.

A carico del pusher, a seguito di perquisizione domiciliare, tracce di ulteriore sostanza stupefacente e materiale per il confezionamento delle singole dosi sono stati sottoposti a sequestro, così come la somma di 4.940 euro ritenuta possibile provento di spaccio.

L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per stamani.

Nella giornata di sabato scorso, i poliziotti delle Volanti hanno altresì eseguito la misura cautelare in carcere ai danni del trentacinquenne arrestato lo scorso 4 marzo per il reato di furto, perpetrato all’interno di uno studio veterinario cittadino. Nei confronti dell’uomo, è stata emessa la suddetta misura in sostituzione dell’obbligo di dimora a cui era già sottoposto e le cui prescrizioni ha evidentemente ignorato e violato.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione