Violenza sessuale ai danni di minori, misura cautelare per una coppia

15 Marzo 2021 Cronaca di Messina

Nella giornata di sabato scorso, operatori del Commissariato di Barcellona P.G. hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Gip presso il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, con la quale è stata disposta la misura cautelare della custodia in carcere a carico di un quarantaquattrenne, e quella degli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico a carico della compagna quarantunenne, entrambi ritenuti responsabili del reato di violenza sessuale ai danni di minore.

Vittime i figli dell’uomo, costretti a subire violenza sessuale,​ angherie e vessazioni anche in presenza di persone terze, emerse solo quando i due bambini sono stati assegnati a famiglie affidatarie dai locali servizi sociali.

Le dichiarazioni delle vittime nonché le testimonianze rese dai genitori affidatari hanno sin da subito delineato una grave situazione di abuso; le complesse indagini, operate dai poliziotti dei Commissariati di Barcellona Pozzo di Gotto, Capo d’Orlando e Milazzo e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto diretta dal dott. Emanuele Crescenti, ne hanno confermato la gravità con il sequestro di materiale video attestante gli abusi e portato all’emissione della misura cautelare a carico della coppia.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione