Ferrovie, aggiudicato l’appalto miliardario per la Messina-Catania

19 Marzo 2021 Cronaca di Messina

Sono state aggiudicate da Rete Ferroviaria Italiana (Rfi), azienda del gruppo FS Italiane, due importanti gare per il rilancio infrastrutturale della Sicilia. Perfezionate le gare d’appalto relative ai lavori di raddoppio della linea Messina-Catania e alla ricostruzione del viadotto fra Caltagirone e Gela. Due opere, parte del grande piano di “cura del ferro” previsto in Sicilia, che secondo l’azienda “miglioreranno sensibilmente la mobilità dei viaggiatori siciliani”. La realizzazione degli interventi, oltre alle ricadute vantaggiose in termini occupazionali e per l’indotto, consentirà una riduzione dei tempi di viaggio e l’aumento della capacità di traffico.

Linea Messina-Catania

I lavori del secondo lotto, Taormina-Giampilieri (raddoppio della linea ferroviaria Messina-Catania), sono stati aggiudicati all’Ati composta da Webuild Spa (consorziata capofila) con Impresa Pizzarotti & C. Spa (consorziata mandante) e Astaldi Spa (mandante) e progettista: Rtp Rocksoil Spa (mandataria) con Proger Spa (mandante) e Pini Swiss Engineers Srl (mandante), che avrà il compito di sviluppare il progetto esecutivo e successivamente realizzare l’opera. Valore dell’appalto a base di gara, un miliardo e 113 milioni e 74 mila euro. I lavori aggiudicati consistono nella realizzazione di oltre 28 chilometri di linea a doppio binario, dei quali più di 25 in galleria. Rfi realizzerà anche le opere di viabilità connesse alla nuova linea ferroviaria e gli impianti funzionali all’intervento, fra cui la nuova stazione di Sant’Alessio – Santa Teresa Riva e le nuove fermate di Nizza di Sicilia – Alì Terme e Itala – Scaletta. I lavori completeranno il doppio binario fra Messina e Catania e imprimeranno un decisivo passo in avanti verso la realizzazione dell’asse ferroviario Ten T Messina – Catania – Palermo, parte del Corridoio Scandinavia-Mediterraneo. A lavori ultimati, tra Messina e Catania il tempo di percorrenza sarà ridotto di circa 30 minuti, consentendo così di sviluppare un servizio di tipo metropolitano da Catania fino a Taormina – Letojanni.

Linea Caltagirone-Gela

Rfi ha aggiudicato anche la gara di appalto integrato per i lavori di progettazione e ricostruzione del Viadotto fra Caltagirone e Niscemi, primo intervento finalizzato al ripristino della circolazione ferroviaria nella tratta Caltagirone – Gela. L’importo dei lavori a base d’asta è di oltre 10 milioni di euro. La ditta che si è aggiudicata l’appalto è la Research consorzio stabile Scarl con il consorziato indicato Ricciardello Costruzioni Srl, con il progettista Rtp Techproject Srl (capogruppo) – Ingegneria del Territorio Srl (mandante).

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione